Iaia Nie
Perchè in fondo la vita è fatta di tanti piccoli momenti, cuciti tutti insieme. Che quando li vivi ti sembrano eterni ed importanti. Poi passano e quasi li scordi.
Queste pagine che scrivo mi aiutano a ricordare i vari momenti passati. E non sempre è un aiuto che apprezzo.
La seconda metà del natale l'ho passata bene come mai avrei sperato e rileggere quanto sono stata male nei giorni precedenti mi fa sentire indolente.
Non voglio ricordare le cose brutte e ho il magico potere di essere capace di cancellarle dalla mia memoria anche se sono accadute poche settimane fa (eahm...una, direi). Mi sembra un'eternità che vivo serena, invece sono pochi giorni.
Ecco perchè un giorno si e uno pure penso di chiudere questo blog. Forse aprirne un altro. Poi ci ripenso.
Sta di fatto che questo qui mi angoscia un bel po', lo vedo tutto scuro, compresi i colori. Lo sento "fuori da me".
E allora gli cambio la grafica...chissà se con un vestito fresco, nuovo possa sentimici più a mio agio.
Riflessione Confusa su , , , ,
Reazioni: 
2 Responses
  1. nino malgeri Says:

    Non ci pensare proprio a chiudere il blog!! e a proposito di vita, dice un antico verbo napoletano: "La vita è come la scaletta del pollaio, corta corta e piena di cacca".
    Buon 2010 e a presto
    Nino


  2. m0tt0 Says:

    Non credo che si possa decidere di dimenticare, anzi non è possibile soprattutto a comando.
    La mente è una fottuta spugna.
    Puoi spingere un ricordo in fondo, provarci, ma non puoi illuderti che questo ti aiuti a dimenticarlo.
    E l'unico modo per vincere il male è affrontarlo, così, libero, si adegierà sulla pianura dei ricordi, insieme agli altri.
    E non sulle cime dei monti più alti.
    E anche il dolore può essere produttivo.
    ciao ;)