Iaia Nie
Panico.
Ma che sto facendo!?
Possibile che mi ritrovo di nuovo a scrivere scemenze come facevo tempo fa sui miei amati-odiati block notes?
Davvero sono così smemorata da non ricordare che fine hanno fatto tutti quelli precedenti?
E invece si, me lo ricordo bene. Sono finiti nella spazzatura. Perchè io, oltre ad essere una smemorata, ci marcio. Io adoro dimenticare.
Di tante, troppe situazioni conservo un ricordo vago e sfuocato. E quelle parole che ho scritto, su quelle sottili pagine a quadretti un po' ingiallite e con i bordi spiegazzati, quelle parole sincere, arrabbiate, felici, deluse, semplici...avrebbero fatto da hard disk, da memoria esterna. No, troppo pericoloso! Butta! Butta!
Conosco amici che riescono a ricordare i minimi particolari della maggior parte degli eventi della loro vita...oddio! Dovessi mai decidere di andare dallo psicanalista, dovrei ricordarmi di avvertirlo che se tira fuori troppo passato potrei collassare.
Credo che sia mancanza di attenzione, di concentrazione. Si, credo che di questo si tratti, lo stesso motivo per cui sono una pessima fotografa. Mi sembra sempre di dover impiegare un'infinità di tempo per scegliere il soggetto, decidere l'inquadratura, mettere bene a fuoco e...click, finalmente. Non posso godermi la scena se mi soffermo a pensare a tutto ciò.
Vivo gli eventi della mia vita completamente coinvolta da essi. Eppure un po' in disparte. Tante volte questa mia caratteristica mi ha fatto soffrire. Ci sono attimi, parole che vorrei aver fissato nella mente. L'unica consolazione è che riesco ancora a riviverne la sensazione.
Ora è un po' diverso. A parte il il canale (computer vs. notes), credo che anche il codice sia differente. Qui non scrivo solo per me, devo avere il buon senso di farmi capite anche da eventuali altri lettori. Il flusso di coscienza è mediato da questa preoccupazione e, anche e soprattutto, dal fatto che non mi sento tanto libera di scrivere i miei pensieri più profondi. Non ancora, almeno. Diciamo che sto prendendo confidenza con il mezzo, nel frattempo mi auto-censuro. Un blog, alla fine, è un sistema di comunicazione bidirezionale. Non ero certo abituata ad avere feedback sui miei appunti! Infine la caratteristica che più mi entusiasma, e che probabilmente ha influito maggiormente sulla mia decisione di aprire questo mio piccolo spazio, è la possibilità di manipolare immagini e suoni e combinarli con il testo. Nella mia mente ogni pensiero è associato a suoni ed immagini. A volte anche a profumi. Ho una mente multimediale!
Queste riflessioni sono dovute ad un "ipse dixit" di Pollo, che per la seconda volta, con una frase, è riuscito magicamente a rispolverare pensieri sepolti, vecchi di anni.
L'ipse dixit è il seguente...cercherò di tenerlo a mente:
Riflessione Confusa su , ,
Reazioni: 
1 Response
  1. Pollo Says:

    Ciao e grazie per il link e complimenti per l articolo sulla memoria scritto benissimo, io sono tra quelli che ricordano tutto e ne sono contento, ho ancora ricordi del' asilo nonostante l' età.....purtroppo però non ho nessuno scritto ne presente ne passato a ricordarmi le centinaia di cose, situazioni e persone che ho dimenticato....ho aperto il mio blog proprio perchè mi aiuti a tenere memoria di cio che mi piace ricordare....Ciao