Iaia Nie

La verità è che non so, non credo di amarti. Non credo che esista questo amore. Per essere precisi credo che la parola amare non abbia molto senso.
Non credo di amarti ma ci rimango male ogni volta che ti allontani da me.
Ci rimango male perchè allontanandoti mi fai sentire sola e stupida.
Ti allontani facendomi sentire sola e stupida quando mi chiedi come mai faccio foto di noi se tu non ne fai mai, come mai ti faccio sempre regali quando tu non me ne hai mai fatti. Nè a Natale, tantomeno al compleanno.
Mi sento sola e stupida perchè quando penso che ti faccio sempre un regalino e tu non me ne hai fatto uno neanche al compleanno mi rendo conto che per te non è una preoccupazione farmi felice.
Ti faccio regali perchè ti penso, perchè voglio farti sentire coccolato. Faccio foto di noi perchè...perchè vorrei farla diventare reale, questa coppia surreale. 
E quando tu mi dici di non volere foto di noi e di non volerle far vedere, sento la tua lontananza. Sento la mancanza di quella confidenza che ho paura non riuscirò ad avere mai con te. E forse mai con nessun'altro. Capisco che le tue parole amorevoli non contano quanto delle azioni amorevoli.
Cosa dobbiamo nascondere?
Chi non dovrebbe vederci?
O sei proprio tu a non voler guardare?

Beh, io ho bisogno di accendere la luce. E tu pensa che io la luce, in fondo, non l'ho mai amata.


Riflessione Confusa su , , , , ,
Reazioni: 
16 Responses
  1. Bleek Says:

    Diciamocelo chiaro...
    è un periodaccio...


  2. nino malgeri Says:

    Traspare da questo tuo scritto una leggera ed appena avvertibile punta di malinconia,dai accendi la luce e guardati intorno.


  3. Iaia Nie Says:

    Accidenti, ma è possibile che non si riesce a star sereni per più di 10 giorni filati?
    bleek, cosa sbagliamo? perchè sembra che qui siamo in due...vero?

    nino... una punta...si, di un iceberg.


  4. Bleek Says:

    si, siamo in due probabilmente...
    cosa sbagliamo?
    è lunga e non ho trovato un contatto msn o mail...
    difficile da spiegare così su un post...


  5. Sarah Says:

    Un amore a senso unico...non puoi + tornare indietro ma puoi andare avanti per la tua strada che certamente esiste...


  6. articolo21 Says:

    Ma tu ogni volta che fai una riflessione di metti sul pavimento con una palla lucente tra le braccia? Originale! ahaha si sdrammatizza su.


  7. Iaia Nie Says:

    eh, hai capito ora perchè cerco di riflettere poco?! heheeh


  8. Bleek Says:

    Ma io dico...
    per attirare la tua attenzione, che bisogna fare più che chiederti la mail... ;)
    Fuochi d'artificio sotto al tuo balcone? Basta chiederlo...


  9. a dir la verità...non dovrei commentare dato che si fanno "opinioni ordinate" e di ordinato ho ben poco...^_^ ahahah magari metto disordine anche qui!!
    tuttavia...credo sia necessario accendere la luce per vedere certe cose, oppure è meglio rimanere al buio, che molte volte diventa un "amorevole luce"...
    tiè non c'ho capito niente neanche io...;)


  10. superfaust Says:

    amori! non credo ve ne siano due uguali, e quanto a questo nemmeno tipologie delineabili. ve ne sono quante le cellule nel nostro corpo, ecco. quante azioni, quante parole in una vita.
    definizioni però ce ne sono anche troppe. la tua è facilmente immaginabile, ma certamente hai motivo per voler allontanare l'oscurità (te lo dice uno che ama i chiaroscuri; credo che cercare e trovare nella penombra sia più stimolante e soddisfacente che trovare in piena luce). ammetto che certe situazioni sia bene viverle alla luce del sole (intendi siano a conoscenza di tutti, credo).


  11. Anonimo Says:

    mh, non è un buon segno...

    www.lacasadelleossa.splinder.com

    Cadaverica


  12. zop Says:

    quando l'amore è una camera a gas accendere la luce può saltare tutto!


  13. gigia Says:

    accendi la luce! se l'alogena è troppo forte... beh... comincia con una candela. tieni, il fiammifero


  14. Iaia Nie Says:

    tramontorosso...invece è tutto chiaro: meglio la penombra!

    superfaust...mi chiedo come mai spesso portare qualcosa alla luce del sole riesca a sporcare, a svilire la cosa stessa...ma non so se mi sono spiegata...

    cadaverica...questo può succedere quando le cose...le vivi :)

    zop...hai assolutamente colto nel segno...ma la casa crolla solo se ha pessime fondamenta.

    gigia...grazie, credo che passare gradualmente dal buio alla luce sia la cosa più sensata da fare. ci sto, ci stiamo provando. confido nell'assenza di vento, non so quanti fiammiferi ho a disposizione!

    infine...trovo così grazioso...e stimolante...e intrigante questo modo di conversare, di scoprirsi tra post e commenti. è vero, qualche volta si capisce quello che si vuol capire, spesso interpretiamo la frase di un altro attraverso i nostri pensieri, alterandone il senso...ma non è proprio questo che rende speciale questi scambi di piccoli frammenti di noi? ;)


  15. ndr Says:

    le parole hanno senso, siamo noi a toglierglielo, spesso e volentieri. quando le usiamo senza averne consapevolezza. sbagliamo. impariamo. a volte sembra che tutte le parole non abbiano senso. le sentiamo ripetere così spesso. le usiamo con indifferenza. le parole si ribellano, e quando ci vorremmo aggrappare a loro, ci mettono il dubbio. le parole, diceva uno dei miei scrittori preferiti, citando una santa, le parole preparano all'azione.
    quando le parole smettono di essere preparazione all'azione, ecco che perdono senso.
    vabbé. perdona la lunghezza e il fuori tema. scusa. notte.

    ndr


  16. Anonimo Says:

    Cronaca di un amore a senso unico...
    Eutanasia poco alla volta consapevole?

    La luce? A volte fa male allo sguardo guardare, ma poi si scoprono colori imprevisti...

    OliverAngel