Iaia Nie
Ce l'ho fatta. Inverosimilmente ci sono riuscita.
Il 20 maggio è stato il mio compleanno ed io quasi non me ne sono resa conto.

Tanto è cambiato nelle mie giornate e quest'anno avevo bisogno di rendere questa unica ricorrenza, questo giorno che non manca mai di presentarsi alla porta ogni primavera un giorno che non avesse nulla a che fare con i precedenti, un compleanno impossibile da paragonare al passato, un compleanno che non mi facesse pensare a nessuno se non a me stessa e a chi nel mio passato non c'è stato. Perchè se la mia vita deve essere diversa da quello che è stata beh, che lo sia fino in fondo.

Si, ci sono riuscita e sono davvero soddisfatta: sono stata ad Amsterdam, città dove non ero mai stata, insieme a chi non avevo mai viaggiato, almeno non da sola e per così tanti giorni.

Ho amato questo viaggio, quella città. Ordinata, luminosa e sincera nelle sue trasgressioni alla luce del sole. Ho fatto colazione con toast pancetta, formaggio e bacon e fresh orangejuice, ho pedalato accanto al mulino a vento, bevuto birra appena prodotta artigianalmente, ho comprato sia fiori che manette, ho visitato sia il museo dell'erotismo che lo stadio che il museo delle scienze - dove sono rimasta fino a chiusura a giocare con la fisica come una bambina - che la casa di Rembrandt; sono stata rapita dai vividi colori del mercato dei fiori e sono stata letteralmente incantata tutta una giornata nel meraviglioso orto botanico dove, in una serra, centinaia di farfalle mi volavano accanto. Ho fatto foto. Tante foto. Come se avessi paura di star sognando, sentivo il bisogno di fermare nel tempo dei momenti che credevo non fossi capace di ottenere, dei momenti che, a ripensarci ora, mi riempiono il cuore.

Non ho spento candeline, non ho espresso desideri per l'anno che è iniziato, non ho riflettuto su quello che ho o su quello che vorrei, non ho pensato a chi c'era e a chi mancava. Accanto a me avevo tutto. E non desideravo niente. Grazie a chi ha saputo regalarmelo.
Riflessione Confusa su , , , , ,
Reazioni: 
1 Response
  1. notoriousxl Says:

    Valgono lo stesso gli auguri, anche se in ritardo? ;-)